Overblog
Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Presentazione

  • : Blog di Gloria
  • : Tante diverse e bellissime attività come decoupage, ricamo, appliqué, ecc che riflettono la creatività e manualità artistica di chi pubblica e di chi sostiene questo blog!
  • Contatti

Profilo

  • Gloria
  • Mi piace tutto quello che è arte , specialmente manuale  dal decoupage al ricamo, dal punto croce al quilting , dal patchwork al tiling , al dollmaking , alle decorazioni per la casa , per eventi e feste. Non parlo di hobby ma vera e propria creativ
  • Mi piace tutto quello che è arte , specialmente manuale dal decoupage al ricamo, dal punto croce al quilting , dal patchwork al tiling , al dollmaking , alle decorazioni per la casa , per eventi e feste. Non parlo di hobby ma vera e propria creativ

Lovely Xstitching news

11 maggio 2009 1 11 /05 /maggio /2009 11:54

IL GINEPRO

Juniperus communis

Famiglia: Cupressacee

 

Descrizione

 

Il Ginepro è una conifera cespugliosa  , a volte strisciante, che può facilmente raggiungere i 3 metri di altezza ed altrettanti in diametro.

 

Il fusto ha una forma contorta ed è ricco di rami. La corteccia è ruvida e di colore rossastro. Le foglie sono aghiformi , appuntite , verticellate a tre e solcate da una linea chiara  nella parte superiore.

 

Fiorisce a primavera ma i fiori sono molto piccoli e poco appariscenti, di colore giallastro se sono maschili e verdastri se sono femminili .

I frutti del ginepro sono chiamate “coccole”  e sono bacche sferiche  che da verdi maturano e diventano nere . Le bacche contengono tre semi .

 

La pianta del ginepro , generalmente, cresce lungo i pendii collinari e montani ed in terreni particolarmente ricchi . 

Da cespuglio diventa alberello di circa 5 metri.

 

Coltivazione

 

Il ginepro viene difficilmente coltivato nei giardini data la sua natura selvatica  Se comunque si vuole avere la pianta nel proprio giardino per poi usufruire delle sua bacche , è meglio prendere una piantina di 2-3 anni in un vivaio piuttosto che affidarsi all’interramento dei semi che sarebbe lunghissimo e probabilmente non sempre con grandi risultati . Già dall’anno successivo dall’acquisto della piantina si potranno avere i primi frutti-bacche .

 

Non richiede cure particolari ma potrebbe essere attaccata dalle cocciniglie . Nel caso si può curare con olio minerale sciolto in acqua .

 

Raccolta

 

La raccolta delle fogli avviene su rametti giovani mentre le coccole- bacche per scuotimento della pianta in autunno  , mentre la corteccia  si fa su rametti del diametro di circa un centimetro.

 

 

Salute

 

Il Ginepro contiene resina, cera , olio essenziale di grande rilievo, acidi ossalico e malico. Viene utilizzato come antipsorico, balsamico, diaforetico tonico di tutte le funzioni organiche ed antireumatico.

Le bacche  contennti gineprina facilitano l'eliminazione dell'acido urico  e quindi hanno dato significativi risultati nella cura della calcolosi urinaria , dei reumatismi , della gotta dell'albuminuria ed altre patologie. Con l’essenza del ginepro si ottiene  un olio che, frizionato, calma i dolori.

 

Cucina

 

Tutta la pianta è molto ricca di resina che emana un profumo gradevolissimo. Le coccole hanno un sapore amaro ma molto gradevole ed un odore marcato.

 

Le bacche ed i getti del ginepro vengono molto usati in cucina , ottimi per aromatizzare pietanze a base di carne , quali stufati , selvaggina, brasati ma anche verdure cotte (crauti , patate ..)

 

Il legno del ginepro viene anche utilizzato per l’affumicatura di cibi., mentre le proprietà medicinali delle bacche vengono valorizzate anche in liquoristica . si usano in fatti per fare liquori casalinghi con funzioni stimolanti e curative per lo stomaco, oltre che ad essere impiegati dall’industria liquoristica  per fare, ad esempio, il gin.




ALCUNE IDEE IN CUCINA 




LEPRE AL GINEPRO

Occorrono : 100 g di pancetta - 10 bacche di ginepro- 1 bella lepre(o coniglio, se proprio non riuscite a   
                   prenderla!!) - 1 scalogno - un pò di pepe in grani - 50 cl vino bianco secco- 1 spicchio di aglio
                   1 noce di burro - 1 foglia di alloro - 1 bicchierino di brandy - 1 cipolla - olio extra vergine
                   di oliva  e sale


Come procedere  . Tagliare la lepre/coniglio in pezzi non troppo piccoli e metterli a marinare .
                           Per marinare : in una terrina mettere il vino bianco , dieci bacche di ginepro , una
                           foglia di alloro ridotta a pezzetti , lo scalogno tagliato  molto fini e l'aglio schiacciato.
                           Poi unite la cipolla a fette sottilissime un pò del pepe in grani e salate .
                     
                            Mettete dentro la marinata i pezzetti di carne , coprite il tutto e lasciare riposare 
                           per almeno 12 ore  in luogo fresco . Suggerisco in frigo .

                           Dopo 12 ore ritirate la marinata, togliete i pezzi di carne, avvolgerli nelle fette di 
                           pancetta e metterli in una teglia già spennellata con olio extra vergine . Mettere in 
                           forno preriscaldato a 180°C per ca. 45 minuti per una crne un poco al sangue.
                           Diversamente , fatela cuocere per altri 15 minuti. 

                            Filtrare la marinata , versarla in un pentolino e farla ridurre della metà a fuoco 
                             vivace . 
                            Togliere la pancetta da attorno alla crne , riscaldare (in microonde ,)un bicchierino
                            di brandy  e versarlo poi sulla carne . Fiammeggaire.
                            Deglassare il fondo con la marinatura  filtrata  e farla bollire a fuoco vivace.
                           
                            Ritirare e mantecare la salsa ottenuta con il burro  e servirla a parte.
                         
                            Servite tutto con un vino rosso, Chianti , Merlot o Sangiovese


POLLO AL GINEPRO

Occorrono : 30 bacche di ginepro - 1 pollo da 1-1200 g - 1 spicchio di aglio - 1 limone
                   pepe - sale 


Come procedere . Pulire bene il pollo, fiammeggiandolo, lavandolo ed asciugandolo (meglio se lo
                        comprate già pronto per la cottura!)

                        Aprirlo ed appiattirlo leggermente, poi farcirlo con il limone sbucciato, l'aglio
                        tagliato a lamelle e le bacche lavate 
  
                        Salare e pepare.

                        Ricomporre il pollo , legarlo ,salarlo esternamente e metterlo in forno caldo a 180°C

                        Cuocere per 40 minuti  e poi toglierlo dal forno, rigirarlo  e rinfornarlo per 40".

                       Slegarlo, eliminare lmone  ed aglio e servire caldo tagliato a pezzi.



                                                          
 






 

 

Condividi post

Repost0

commenti

Categorie